Intolleranze alimentari

intolleranza-alimentare-dieta

Gonfiori, capogiri, cefalea, stanchezza cronica, dermatiti o improvvisi cambiamenti di peso, ma anche astenia e insonnia possono essere sintomi di  un’ intolleranza alimentare, fenomeno che negli ultimi anni si è ingigantito in maniera esponenziale, a causa anche della manipolazione degli alimenti dalla produzione alla distribuzione.
La cura: evitare di assumere gli alimenti responsabili delle intolleranze per un certo periodo di tempo.  Una volta scomparsi i sintomi, gli alimenti possono essere reintrodotti a rotazione e comunque evitando una assunzione giornaliera e continuativa.

Il test  è basato sul metodo E.L.I.S.A. che effettua la ricerca delle IgG4 in un campione di sangue capillare testando  13 tra singoli alimenti e mix conosciuti come principali responsabili delle intolleranze.