Il farro: salute e gusto marchigiani

Perchè lo uso spesso nei miei menù?

E’ un ottimo sostituto della pasta, ha maggior capacità saziante, più proteine, fibre e sali minerali.
Che cosa vogliamo di più: Ne abbiamo un’ottima qualità coltivata nelle Marche!

Il farro è un alimento toccasana per l’intestino, ne aiuta la funzionalità e il benessere; per chi soffre di stipsi aiuta la regolarità intestinale ma anche per chi ha l’intestino irritato.E’ ricco di fosforo e calcio, che aiutano lo sviluppo e il mantenimento delle ossa, perciò adatto per i bambini e fondamentale per le donne in menopausa.

La pasta ti fa gonfiare? La pasta di farro può essere una buona alternativa perché contiene meno glutine.La presenza delle fibre, inoltre, diminuisce l’assorbimento di grassi e carboidrati, quindi il farro è un ottimo alimento per chi soffre di diabete e colesterolo alto, nonchè per chi è a dieta.

Per chi tende a smangiucchiare tutto il giorno aiuta al controllo del senso di fame.

Dato che mi piace anche pensare ad un’alimentazione ecosostenibile il farro in questo senso è perfetto.  La specie di farro che viene coltivata nella nostra regione è perlopiù Triticum dicoccum, una delle varietà più antiche. Ha una caratteristica importantissima: è un cereale che si adatta al clima ed è resistente ai parassiti. Quindi può essere coltivato senza l’utilizzo di fertilizzanti e pesticidi. E nelle Marche abbiamo diverse aziende che coltivano farro, producendo anche farina e pasta.

Come mi piace utilizzarlo in cucina? Mi piace proporre la pasta di farro come valida sostituta della pasta di grano duro.  E’ più gustosa, aromatizzata e mantiene bene la cottura. Anche il farro in chicchi non mi dispiace cucinato freddo come il riso, oppure caldo nelle zuppe. La farina di farro può essere utilizzata per fare pasta fresca ma anche dolci leggeri e particolarmente digeribili.

Qualche ricetta

Farro zucchine e gamberetti: un classico

Gnocchi di patate e farina di farro con burro e salvia: un condimento semplice per dei gnocchi già saporiti

Zuppa di farro e borlotti con dadini di speck: forse poco dietetica ma sfiziosa

Ciambella di farro e yogurt ai mirtilli

Crostata alle ciliegie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *