Il piacere della pizza…a prova di nutrizionista

“Toglietemi tutto ..ma non la pizza” questo potrebbe essere lo slogan di qualsiasi italiano. 

Ci sarà un motivo per cui è stata dichiarata Petrimonio dell’ Umanità.

Chiunque segua una dieta o cerchi di stare attento al proprio peso sa che la pizza è uno di quei cibi che dovrebbe eliminare. E’ indubbio che abbia tante calorie e spesso ci fa sentire gonfi come un palloncino.

Ma è vero che dobbiamo per forza eliminarla?

No, basta seguire qualche accorgimento.

Vediamo come!

Mangiare un piatto di verdura cruda prima di gustarsi la pizza.

In questo modo assimiliamo meno carboidrati e meno grassi. Inoltri riduciamo quel fastidioso sintomo del gonfiore addominale che spesso ci accompagna.

Se in pizzeria non è possibile cerchiamo di mangiarla a casa prima di uscire. 

Meglio evitare la mozzarella

Lo so che una pizza con la mozzarella filante è il top ma spesso nei ristorante usano un formaggio di cattiva qulità, ricco di grassi e sale. Diverso è se la mangiate a casa fatta da voi

 

Una pizza nutrizionalmente equilibrata dovrebbe contenere una verdura e una proteina.

Vediamo qualche esempio:

prosciutto e funghi
bresaola e rucola
speck e funghi
salmone, rucola, pomodorini

Quale tipo di lievito?

Spesso il gonfiore che sentiamo dopo aver mangiato la pizza è dato dal lievito. Ma non dipende dalla sua qualità (ovviamente la pizza con il lievito madre è sicuramente meglio ma sono poche le pizzerie che la fanno ed anche a casa non è facile). In realtà dipende da quanto fiene fatto lievitare l’impasto. Per avere una pizza digeribile per il nostro intestino, il lievito (che sia la madre o quello di birra) deve aver esaurito la sua azione. Vuol dire che la pizza deve lievitare almeno 24 ore o più. E in pizzeria non sempre sono tempi che si possono seguire. Se in aggiunta è poco cotta il nostro intestino ne risentirà. L’unico modo è nuovamente mangiare prima della verdura per proteggerlo.

Cosa c’è di meglio che accompagnare un’ottima pizza con un bel bicchiere di birra?

Niente ma è decisamente un’ accoppiata esplosiva per il nostro intestino. Per evitare quel fastidioso gonfiore addominale dobbiamo inevitabilemente rinunciare alla birra, meglio un bicchiere di vino. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *